Rovelli Federica

Università degli Studi di Pavia
Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali

BREVE CURRICULUM

Nata a Cagliari (1979) si è laureata e addottorata presso l’Università degli Studi di Pavia (Cremona). Dal 2012 al 2018 ha lavorato presso il Beethoven-Haus di Bonn. Visiting Scholar presso l’Università di Tübingen e la Boston University, dal 2018 è attiva presso il Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali (dal 2021 come professore associato) dove insegna Filologia musicale 3 e Storia della musica 2. Inoltre, dal 2019 è Research Assistant a Harvard University e dal 2021 associés à l’étranger della Équipe Génétique et histoire des arts (Groupe Musique) dell’ITEM di Parigi. È membro dei gruppi di studio Initiative Digitale Musikwissenschaft e Fachgruppe Frei Forschungsinstitut della Società tedesca di musicologia (GfM) e MEI (Music Encoding Initiative). Fa parte del comitato scientifico delle riviste: «Philomusica on-line» del Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali di Cremona e «The Beethoven Journal» della San Jose State University of California.

LINEE DI RICERCA

Si occupa prevalentemente di filologia musicale, con particolare attenzione allo studio del processo creativo e delle problematiche poste dalle edizioni di schizzi. Dal 2014 si interessa anche al settore delle edizioni digitali e più in generale alle problematiche e alle potenzialità del digitale. La musica strumentale tra Sette e Ottocento, con particolare attenzione al Classicismo viennese e soprattutto alla musica di Beethoven, è il campo di applicazione principale delle sue ricerche. Tra le altre cose si è occupata anche di storia delle teorie musicali tra Sette e Ottocento, problemi di storia della ricezione e di storiografia musicale, storia dell’infanzia.

COORDINAMENTO PROGETTI DI RICERCA

  • INROAd 2019 (Università di Pavia)
    Titolo: BeeArtisan – Beethoven Artisan. A 3D Reproduction of the Autograph of the Eighth Symphony.

  • Alexander von Humboldt Stiftung 2012 (presso Beethoven-Haus, Bonn).
    Titolo: Historisch-kritische Edition des sog. Scheide-Skizzenbuchs von Ludwig van Beethoven.

  • European Network for Musicological Research 2009/2010 (presso Humboldt Universität, Berlin).
    Titolo: Die musikalische Theorie der Rondoform nach Adolf Bernhard Marx.

PARTECIPAZIONE A PROGETTI DI RICERCA

  • PRIN 2017
    Partecipante al progetto (da gennaio a novembre 2021): Vincenzo Bellini nel XXI secolo: edizioni critiche, digitalizzazione storiografica, messinscene, videografia.
    Responsabile di Unità di Ricerca: Fabrizio Della Seta (Università di Pavia)
  • Union der deutschen Akademien der Wissenschaften, Akademie der Wissenschaften und der Literatur Mainz 2014
    Wissenschaftliche Mitarbeiterin (dal 2014 al 2018) del progetto: Beethovens Werkstatt: Genetische Textktik und Digital Musikedition.
    Responsabile di Unità di Ricerca: Bernhard R. Appel (Beethoven-Haus, Bonn)
  • PRIN 2009
    Partecipante al progetto: Articoli musicali nei quotidiani dell’Ottocento in Italia: una Banca Dati – ARTMUS.
    Responsabile di Unità di Ricerca: Antonio Trudu e Ignazio Macchiarella (Università di Cagliari). Sito progetto: artmus.it.
  • PRIN 2009
    Partecipante al progetto: Il catalogo tematico in musica: caratteristiche e prospettive innovative nell’era digitale – TheCaM. Responsabile di Unità di Ricerca: Marco Magnani (Università di Ferrara).

SITO DEL DOCENTE
UNIPV