Privitera Massimo

CURRICULUM

Addottoratosi a Bologna nel 1990, ha insegnato Storia della musica presso i Conservatori statali e non statali, dove è stato anche Bibliotecario. Dal 2002 è professore associato, prima presso l’Università della Calabria, poi presso l’Università di Palermo. Ha fondato e diretto il coro dell’Università della Calabria.

LINEE DI RICERCA

Il principale campo di ricerche è il Madrigale italiano: poesia e musica; eros e musica; modalità e tonalità. Altri campi di ricerca: musica e danza nel Seicento italiano; le civiltà della canzone (la canzone napoletana; l’epoca d’oro del songwriting americano; la canzone nel cinema; la bossa nova).

PUBBLICAZIONI

– «Un baciar furioso, un dispogliarsi»:Costanzo Festa and eroticism, in “Uno gentile et subtile ingenio”. Studies in Renaissance Music in Honor of Bonnie Blackburn, edited by M. Jennifer Bloxam, Gioia Filocamo, Leofranc Olford Stevens, Turnhout, Brepols, 2009, pp. 533-546;
– Arcangelo Corelli, Palermo, L’Epos, 2000;
– Achille Falcone, Madrigali, mottetti e ricercari (1603), a cura di Massimo Privitera, (Musiche Rinascimentali Siciliane, XXI), Firenze, Olschki, 2000;
– «Piagn’e sospira»: forme della seconda prattica nel Quarto libro di Monteverdi, «Il Saggiatore Musicale», VI, 1999, pp. 39-62;
– Malinconia e Acedia. Intorno a “Solo e pensoso” di Luca Marenzio, in «Studi musicali», XXIII, 1994, pp. 29-71.

COORDINA

Responsabile dell’unità di ricerca B: Per un lessico dei fenomeni armonici nel Rinascimento, nel PRIN Lessico italiano della musica nel Rinascimento, coordinato da Sergio Durante, ammesso a cofinanziamento ministeriale (anni 2004 e 2005).  

PARTECIPA

Coideazione e partecipazione a Des paroles pour le chant des oiseuax, progetto internazionale di ricerca interdisciplinare coordinato da Martine Clouzot, Université de Bourgogne – Dijon (in corso dal 2005).