"Patrimonio Musicale dei Popoli nel Mondo Antico" (Padova-Ravenna, 21-23 marzo 2022)

“Patrimonio Musicale dei Popoli nel Mondo Antico” (Padova-Ravenna, 21-23 marzo 2022)

Le tre giornate di convegno, organizzate dai dipartimenti dei Beni Culturali dell’Università di Padova e dell’Università di Bologna, campus di Ravenna, prendono spunto dalla riflessione che la musica è una delle prime manifestazione dello sviluppo di una intelligenza simbolica dell’essere umano. Esse si propongono di offrire momenti di condivisione delle metodologie da mettere in campo per comprendere la musica di popoli e tempi lontani, in prospettive multi e interdisciplinari.

Il soggetto principale del convegno sarà la valorizzazione dei realia, degli strumenti musicali e degli oggetti sonori custoditi nei Musei. Recentemente i progetti RIMAnt e TeMA, avviati rispettivamente in ambito franco-italiano e italiano, li hanno considerati in maniera innovativa, mettendo a fuoco una nuova modalità di recupero del valore simbolico degli oggetti al fine di introdurre, in forma sistematica ed estesa, la lettura del Bene musicale come componente significativa del reperto archeologico. Essi sono, infatti, parte di una identità musicale, solo in apparenza perduta, dei popoli cui sono appartenuti. Attraverso una loro lettura contestualizzata è possibile ricostruire le modalità di fruizione e di trasmissione della musica dei popoli dell’antichità.

Questi temi saranno al centro del dialogo delle due tavole rotonde cui parteciperanno le Soprintendenze, gli Enti e i Poli Museali con l’obiettivo di ampliare la platea degli attori coinvolti nei progetti TeMA e RIMAnt.

Aspetti afferenti alla cultura dei popoli antichi e al ritrovamento di oggetti lontani nel tempo impongono all’indagine musicologica una riflessione e un nuovo modo di pensare sia al concetto di musica sia al concetto di passato. In questo senso, la sfida della musicologia odierna, in un dialogo aperto e incessante con le altre discipline e le istituzioni del territorio, è quella di restituire non solo una prospettiva sulla musica, ma una più ampia prospettiva culturale, rispetto alla quale porsi in ascolto per comprendere e valorizzare l’uomo e l’umano.

 

INFORMAZIONI GENERALI

  • Convegno in presenza e su ZOOM con link da ricevere previa iscrizione alla pagina https://unipd.link/patrimoniomusicale. Diretta streaming sui canali YouTube dei Dipartimenti
  • In presenza è richiesto il Green Pass e la mascherina FFP2

Scarica la brochure dell’evento

 

I commenti sono chiusi