Italia e Germania. Musicologie allo specchio dalle origini al tempo di Internet
Si terrà il 25-26 gennaio, presso la sede dell'Istituto Italiano di Studi Germanici (Villa Sciarra-Wurts sul Gianicolo. Via Calandrelli, 25 / Viale delle Mura Gianicolensi, 11 - Roma), il convegno Italia e Germania. Musicologie allo specchio  dalle origini  al tempo di Internet. Nel leggi tutto il programma completo.

PROGRAMMA

Venerdì 25 gennaio - ore 14,30

Introduzione e saluti
Roberta Ascarelli, Presidente IISG
Luca Aversano, responsabile progetto

I sessione - ore 14,45 - Presiede Markus Engelhardt

Luca Aversano, Le radici germaniche della musicologia italiana: miti e stereotipi
Ludovica Malknecht, Musica, popolo e Zeitgeist: rappresentazioni ulturali in Luigi Torchi e Thomas Mann
Giovanni Guanti, Due casi esemplari dell'oltre-Adorno in Italia: Giovanni Piana ed Elio Matassi

ore 16,00 - pausa

ore 16,15

Bianca Maria Antolini, Le fonti musicali italiane in Germania: percorsi di ricerca
Jacopo Pellegrini, “Si danza sempre sopra un vulcano”. Visioni dell’opera italiana nella critica musicale di lingua tedesca

Sabato 26 gennaio

II sessione - ore 9,45 - Presiede Antonio Rostagno

Sabine Meine, Vecchi e nuovi maestri. Le trasfigurazioni del Rinascimento nella vita musicale romana del tardo XIX secolo e il loro influsso sulla storiografia musicale del tempo
Giuseppina Crescenzo, La "Neapolitanische Schule" agli albori della musicologia tedesca: da August Wilhelm Ambros a Hermann Abert
Carolin Krahn, Creare rapporti, tracciare confini: La teoria musicale tra Germania e Italia nella storiografia di Carl Dahlhaus

ore 11,30 - pausa

ore 11,45

Christine Siegert, Haydn - Mozart - Beethoven e la cultura italiana dalla prospettiva della musicologia tedesca
Matteo Giuggioli, Percezione e fortuna del Lied romantico nella musicologia italiana

III sessione - ore 15,00 - Presiede Luca Aversano

Sabine Ehrmann-Herfort, La Sezione Storia della Musica dell’Istituto Storico Germanico di Roma - un ponte tra la musicologia italiana e tedesca
Pietro Cavallotti, La Scuola di Darmstadt nelle intersezioni tra musicologia tedesca e italiana
Giada Viviani, Orizzonti italo-tedeschi nella ricerca digitale. Storia e prospettive

 

Informazioni: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 
?>