Da Puccini a Rossini. Costruzioni, costanti e varianti nel lungo Ottocento italiano
Si terrà a Firenze (Sala Comparetti, Biblioteca Umanistica, Piazza Brunelleschi 4), il prossimo 25-26 gennaio, il convegno internazionale di studi Da Puccini a Rossini. Costruzioni, costanti e varianti nel lungo Ottocento italiano, organizzato da Fondazione Rossini di Pesaro, Centro Studi Giacomo Puccini di Lucca e dall'Università di Firenze.

 

PROGRAMMA

24 gennaio | ore 15

Saluti istituzionali
Luigi Dei, Magnifico Rettore dell’Università di Firenze
Andrea Zorzi, Direttore del Dipartimento SAGAS
Andrea De Marchi, Coordinatore del Dottorato di ricerca in Storia delle Arti e dello Spettacolo

Introduzione ai lavori, a cura del Comitato scientifico

ore 15,30
Presiede: Fiamma Nicolodi

Emanuele Senici, Università di Roma «La Sapienza»
Puccini, Rossini e noi

Emilio Sala, Università di Milano
L’affaire Vaughan come trauma culturale e le sue conseguenze sul piano storiografico

Pausa caffè

Luca Zoppelli, Université de Fribourg
Donizetti e la storiografia nazionale

25 gennaio | ore 9,30

Presiede: Mila De Santis

Axel Körner, University College London
Italian Opera in European Perspective: Thinking beyond the Nation

Susan Rutherford, University of Manchester
“Qual densa notte!” or Feeling One’s Way in the Dark

Pausa caffè

Virgilio Bernardoni, Università di Bergamo
“Un gergo suo speciale”: questioni di codice nelle opere di Puccini

Daniele Carnini
Conclusioni

 

Comitato scientifico

Daniele Carnini, Ilaria Narici
Fondazione Rossini, Pesaro
Fiamma Nicolodi, Riccardo Pecci
Centro Studi Giacomo Puccini, Lucca
Mila De Santis, Antonella D’Ovidio
Università degli Studi di Firenze

Segreteria organizzativa
Elena Oliva
Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

 
?>